La Lampion Guitar suona per le malghe di Asiago

Con immenso piacere Fabio Cardullo coglie l’invito a realizzare le musiche originali per il documentario”Capindo la late” prodotto dal Consorzio di Tutela del Formaggio Asiago e l’Università di Padova. La regia di Andrea Colbacchini e Giuliano Cremasco opta per affidare al cantautore e all’originale suono della sua Lampion Guitar (costruita in materiali riciclati) le musiche che accompagnano il filmato.

La 'chitarra lampione' in materiali riciclati

La ‘chitarra lampione’ in materiali riciclati

 Realizzato in oltre un anno di ricerca, con video interviste e riprese sul campo, ”Capindo la late” è il grande affresco sul presente della vita in alpeggio nell’Altopiano di Asiago e, insieme, occasione per riflettere sul valore dell’agricoltura in montagna, strumento di conservazione e presidio del territorio così come opportunità per alcuni giovani che, sempre più spesso, bussano alle porte delle malghe affascinati dal lavoro all’aria aperta e dal contatto con la natura. (fonte studiocremasco.it)

Guarda il trailer:

La prima nazionale
Il documentario sarà proiettato Venerdì 5 settembre alle ore 17,30 presso il Teatro Millepini di Asiago.
Durante l’evento si svolgerà una breve tavola rotonda:
Tradizione e futuro della vita in alpeggio: voci a confronto.
Quale futuro attende l’agricoltura di montagna? E quali scenari si aprono alle giovani generazioni che scelgono di continuare la tradizione millenaria dell’alpeggio?
L’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Scrivi un commento

*

2 × due =